I RISULTATI BIANCOBLU’ NEL SC U14 del 25/04/2018

29062983_1045237118950870_3695147178646306816_n

UNDER 14

In una mattinata velata da una leggera nebbiolina Mogliano partecipa alla tappa padovana del torneo Super Challenge. Dopo quasi un anno di molte vittorie e qualche sconfitta i nostri ragazzi capiscono quanto difficile sia rimanere in vetta se la prestazione difetta della giusta attitudine o lucidità nelle scelte di gioco nei momenti topici. Il girone eliminatorio comincia con la partita contro Colorno. Occorrono una decina di minuti (su 20) per venire a capo di una certa loro supremazia territoriale. Poi alla fine la coppia Lorenzetto-Panizzi chiude la prima vittoriosa partita. La seconda sfida ci oppone al Verona, già vincitore della scorsa tappa del Challenge: ottima squadra che si muove bene per linee verticali, troppo poco infastidita dai biancoblù, e portando la palla al largo, depositandola per ben due volte dietro la nostra linea di meta. La nostra indisciplina regala loro altri due calci di punizione e solo il nostro orgoglio ci consola con una meta trasformata. Onore al Verona e Mogliano che impara a proprie spese cosa vuol dire giocare con sufficienza. Esclusi dal girone dei primi 4, affrontiamo di seguito la Capitolina Roma; ampio giro di turnover per far giocare un po’ tutti ma partenza in salita e dopo un po’ ci ritroviamo sotto di 2 mete. Per fortuna la Capitolina non ha le qualità del Verona e la rincorsa del Mogliano viene premiata con due mete e, sul filo di lana, con un calcio di punizione che regala la vittoria (13-12) e la finale quinto/sesto posto ai nostri ragazzi. Le residue forze vengono raccolte per affrontare il Modena, formazione non certo irresistibile ma il Mogliano è allo stremo a causa di vari infortuni. Troppi gli errori che caratterizzano quest’ultima partita a testimonianza del fatto di quanto lavoro ci sia ancora da fare per tutti, soprattutto per quelli dai quali sarebbe legittimo aspettarsi qualcosa in più. Errori che sanciscono la seconda sconfitta di oggi e che relegano il Mogliano solamente al sesto posto. Sopperire con grinta alla minor fisicità, predisposizione al sacrificio, volontà di mettere a terra l’avversario, porre la massima qualità nei gesti tecnici è la ricetta dalla quale ripartireper colmare il gap attuale con le altre migliori squadre.

MOGLIANO-COLORNO: 19-7

Mete: 3-1 Trasformazioni: 2-1

Marcatori: Lorenzetto (2); Panizzi

Calciatori: Dalla Venezia, Favaretto

MOGLIANO-VERONA: 7-20

Mete: 1-2 Trasformazioni: 1-2 Punizioni: 0-2

Marcatori: Lorenzetto 

Calciatori: Favaretto

MOGLIANO-CAPITOLINA: 13-12

Mete: 2-2 Trasformazioni: 0-1 Punizioni: 1-0

Marcatori: Lorenzetto; Panizzi

Calciatori: Favaretto (punizione)

MOGLIANO-MODENA: 7-10

Mete: 1-2 Trasformazioni 1-2

Marcatori: Panizzi

Calciatori: Dalla Venezia